Pressione della caldaia bassa: quali sono i segnali e che cosa fare

La pressione è un valore importantissimo da tenere sempre sotto controllo per garantire una caldaia che funziona correttamente e produce l’acqua calda sanitaria che serve. A molti capita di avere dei problemi per colpa della pressione troppo bassa della Caldaia. Per fortuna, è facile accorgersi di questo problema come spiegato di seguito in questa breve guida che aiuta anche a capire come riportare il valore a livello corretto.

Come accorgersi di un problema di pressione bassa della caldaia

È Abbastanza evidente quando la pressione della caldaia è troppo bassa perché I segnali sono abbastanza intoccabili. Per iniziare, non esce acqua calda dai rubinetti oppure impiega moltissimo tempo per scaldarsi. Succede proprio perché l’acqua non ha pressione a sufficienza per far attivare la fiamma pilota della caldaia.

Un altro segnale accorgersi di un problema di pressione bassa della caldaia riguarda invece il sistema di riscaldamento. Quando la pressione dell’aria è troppo bassa, cioè inferiore a un bar, i termosifoni non si scaldano come dovrebbero ma restano a malapena tiepidi. Si tratta quindi di un disagio non indifferente che richiede un immediato intervento, per fortuna dovrebbe essere abbastanza semplice e facile da svolgere anche autonomia.

Come alzare la pressione della caldaia

Alzare la pressione della caldaia, Come si accennava già in precedenza, non è così complicato come potrebbe sembrare. Infatti, È sufficiente introdurre nuova Acqua nel circuito per aumentare il livello al di sopra del limite di 1 bar. Di solito, È sufficiente aprire il rubinetto di ingresso dell’acqua che si trova nella parte inferiore della caldaia. In genere, questo componente contrassegnato da un rubinetto di colore nero. Chi non fosse particolarmente abile come i lavoretti idraulici e di casa, faccia riferimento al manuale d’uso della caldaia oppure al tecnico. Inoltre, vale la pena sentire il tecnico se il la pressione continua ad abbassarsi.

Ovviamente, non bisogna fare entrare molta acqua un po’ per volta per evitare di alzare eccessivamente il livello della pressione sopra al limite massimo di 2 bar.

Per prendere subito un appuntamento, clicca qui www.assistenzacaldaie.viterbo.it