I segreti dell’intestino felice: come combattere la stitichezza

Se non riesci ad evacuare con regolarità segui anche tu questi rimedi naturali senza dover assumere farmaci.

Aumentare il consumo di liquidi

Se soffri di stipsi e difficoltà ad andare in bagno, inizia a bere più acqua, molta di più rispetto a quella che bevi ora. L’idratazione è fondamentale per il benessere e la regolarità dell’intestino perché diluisci il cibo che hai assunto, il quale diventa più morbido e transita con più facilità nell’intestino. Bevi due bicchieri di acqua al mattino, prima dei pasti e anche durante per poter avere un buon livello di idratazione che favorisce l’evacuazione.

Preferire una routine giornaliera sempre uguale

Il corpo umano è un orologio e non ama particolarmente quando i piani cambiano. Se non hai giornate regolari, difficilmente il tuo intestino si scarica a intervalli regolari. La regolarità intestinale si chiama proprio così perché il corpo umano funziona meglio se le giornate sono programmate sempre allo stesso modo. Molti studiosi hanno riscontrato che le persone spesso vanno di corpo alla stessa ora ogni giorno perché ormai l’organismo ha imparato che in quel frangente c’è il tempo per scaricarsi. Chi non ha giornate regolari, rende difficile all’organismo trovare un momento per queste operazioni.

Praticare uno sport o dell’attività fisica

Se anche tu hai un intestino pigro, come quello di un bradipo, puoi trovare sollievo nel praticare un po’ di attività fisica. Muoverti un po’ è una soluzione che anche i maggiori esperti di salute dell’intestino ti consiglierebbero. Questo rimedio naturale si trova sempre anche tra i consigli per ritrovare la tua forma fisica e perciò puoi avere un duplice beneficio: scaricarti e dimagrire. Va detto che qualche chilo segnato sula bilancia è rappresentato dalle feci nell’ultimo tratto dell’intestino che attendono di esser evacuate: se migliori la tua regolarità intestinale, sei anche più magro.

Consumare più cibi integrali

Spesso chi ha difficoltà digestive e stipsi, ha una dieta cattiva. Se anche tu stai male perché non riesci a scaricarti, inizia col fare più attenzione a quello che mangi, preferendo alimenti ricchi di fibre. I cibi integrali sono un’ottima soluzione per chi non è abile ai fornelli e non sa da dove iniziare: preferire pasta integrale rispetto a quelle di grado duro è già un bel passo in avanti. Sono da consumare poi verdure fibrose come coste, spinaci, cavoli, carciofi, finocchi, sedano etc. perché le fibre sono le spazzine dell’intestino, aiutando a scaricarti completamente.

Cambiare posizione

Molti ancora non sanno che il sistema che usiamo per andare in bagno è sbagliato. La posizione seduta che viene assunta non permette al colon di scaricarsi completamente poiché non è una naturale. Il bagno con la turca sarebbe l’ideale per l’evacuazione: è l’anatomia dell’ultimo tratto dell’intestino cieco che lo dice! Per agevolare le operazioni di espulsione delle feci, dopo esserti seduto sul wc, metti i piedi su un piccolo sgabello per alzare le ginocchia e chinati in avanti al fine di allineare il colon per una corretta evacuazione. Vedrai che con questo sistema farai meno fatica a scaricarti con un netto miglioramento da subito.

Potrebbero interessarti anche...