Dominio .gay? La battaglia è ancora aperta

Dominio .gay? La battaglia è ancora aperta

Da anni si discute sulla possibilità di rendere disponibile i suffisso .gay ma il dibattito resta aperto. A farsene promotrice una società web -la dotgay llc- che vorrebbe utilizzare il  dominio in favore delle comunità LGBT ma da anni gli organi di controllo internet si oppongono. E questo nonostante le migliaia le richieste di registrazione. Una situazione che fa discutere e che pone la polemica sul piano delle pari opportunità da concedere alla comunità gay, per quanto concerne il più importante sistema di comunicazione sociale, nonché imprenditoriale del mondo. La motivazione alla base del rifiuto da parte dell’Icann è che le 250 associazioni che sostengono la dotgay llc, in realtà “non sono rappresentative” di tutta la comunità LGBT. Chi si oppone a tale decisione sostiene invece che concedere il suffisso .gay a scopo comunitario farebbe svanire nel nulla i possibili accordi commerciali –molto remunerativi- di tre società multinazionali interessate al mercato porno, disposte a pagare milioni di dollari per ottenere il dominio.
Ringraziamo per la consulenza gli esperti di Domainr.it e Rename.it, esperti di news sul domaining internazionale e italiano e rivenditori di brand aziendali e domini premium .it e com

Potrebbero interessarti anche...