Come funziona un pozzo nero? Tutti i dettagli che ancora non conosci

Il pozzo nero è una cisterna che serve per raccogliere l’acqua di scarico di una casa che si trova troppo lontana per essere allacciata alla normale rete fognaria. In questo caso, tutte le acque che vengono prodotte dai normali processi domestici vanno a finire nel pozzo nero che ha una condotta in entrata e nessuna in uscita perciò si riempie nel corso del tempo. La vasca di raccolta delle acque di scarico viene emessa a un metro di profondità e distante dalla casa per poter accedere al pozzo senza dover rompere le fondamenta. Perché il pozzo duri a nel tempo senza problemi, vengono utilizzati i materiali più robusti che possono resistere alla pressione del terreno e anche ad altri fattori.

Come funziona

Il pozzo nero funziona grazie a due principi, di cui il primo è la naturale divisone delle sostanze presenti nelle acque grazie alla loro differenza di peso per cui i fanghi pensati cadono sul fondo dove sedimentano e le particelle più leggere galleggiano. Inoltre, sono presenti dei microorganismi anaerobici che digeriscono parte degli inquinanti presenti nell’acqua per una parziale depurazione.

Come si pulisce

Dato che come già detto il pozzo nero non ha condotte in uscita, una volta che si riempie va svuotato. Nel caso del pozzo nero è altamente sconsigliato il fai da te che è pericolosissimo perciò si chiama una ditta spazializzata che si possa occupare di questo lavoro. Gli esperti utilizzano un’auto cisterna per prelevare la parte liquida all’interno del pozzo. Fatta questa operazione, gli addetti dell’auto spurgo utilizzano dei getti di acqua pressurizzata per staccare i fanghi depositati nel pozzo per una pulizia completa. Tutto quello che è stato prelevato dal pozzo viene poi portato presso un impianto di depurazione. È bene chiamare una ditta di auto spurgo una volta l’anno e tutte le volte che il pozzo è quasi pieno per evitare problemi come sversamenti, rotture e cattivi odori.

Per informazioni e / o prenotazioni: spurgofognature.wordpress.com .

Potrebbero interessarti anche...